Torna indietro

Morire nella vita di ogni giorno

Il cristiano si porta dentro questo morire nella sua vita di ogni giorno; ma non lo vive in maniera drammatica, ossessiva, bensì con la gioiosa consapevolezza che pervade sempre di più il suo essere, del fatto che nella misura in cui egli muore a se stesso in questo vuoto egli rinasce alla trascendenza dell'uomo totalmente libero ,di Gesù "se anche il nostro uomo esteriore si va disfacendo,

quello interiore si rinnova di giorno in giorno". Nel quadro della nostra vita di ogni giorno, questo rinnovamento di cui parla S.Paolo è scopo e frutto della nostra duplice meditazione quotidiana.

Siamo letteralmente rinnovati dal fatto stesso di penetrare sempre piu' profondamente nel centro del nostro essere e di scoprire via via l'armonia di tutte le nostre qualità ed energie in quel nostro centro ultimo che è centro e fonte dell'essere stesso, il centro dell'amore trinitario. Scriveva S.Paolo ai Corinzi "Se uno è in Cristo è una creatura nuova".

John Main

Dati

Incontro:24/09/2015
Rassegna:Meditazione Itinerante
Titolo:Morire nella vita di ogni giorno
Presentata da:Angela Torrisi
Tradizione:Meditazione Cristiana
Autore:John Main
Opera:Dalla parola al Silenzio
Comunità di Meditazione Interreligiosa Fiorentina
Email: cmif@altervista.org
Sito web: cmif.altervista.org
Versione: 1.5
Rilasciata il: 06/02/2014
Powered by Yii Framework.
Secured with Rights version 1.3.0.